Merano Wine Festival 2014: Marcello D’Erasmo è il primo “pizzaiuolo” allo Chef’s Challenge


MERANO – Sold out il primo giorno, sold out il secondo, il Merano wine festival si conferma l’appuntamento d’elite più importante dei festival del vino. “Siete una Bentley” ha ribadito Oscar Farinetti, patron di Eataly, all’inaugurazione della tre giorni.

Giunto alla 23eima edizione, il Festival parla anche fermano, grazie alle sapienti mani di due cuochi: lo chef Alessandro Pazzaglia e il pizzaiolo dei campioni, Marcello D’Erasmo da Ortezzano. Tre i momenti clou vissuti dai fermani.

Marcello D'Erasmo Mamma Rosa Chef's Challenge Merano Wine Festival

Marcello D’Erasmo stupisce tutti alla Gourmet Arena dello Chef’s Challenge

Pazzaglia ha preparato l’aperitivo della cena di Gala, dove partecipavano 500 persone. Ha messo sul piatto le eccellenze del territorio fermano e ha fatto il pieno di applausi sul palco del salone centrale dove è stato chiamato per spiegate i prodotti manipolati per la preparazione dell’aperitivo.

Dall’aperitivo allo stand, secondo step della collettiva, che è stato letteralmente preso d’assalto dai visitatori, 2500 che è il numero massimo del Kurhaus.

Dai formaggi ai salumi, dalle olive all’ascolana alle acciughe, dai cotti della Orma Gorul all’olio extravergine di oliva, dal caffè alle birre artigianali per finire con l’esposizione nello spazio istituzionale di alcuni pezzi pregiati dei distretti dalla calzatura e del cappello, come voluto dall’Azienda Speciale Fermo Promuove.


Marcello D'Erasmo primo pizzaiolo nella Gourmet Arena del Merano Wine Festival 2014

Per la prima volta l’esibizione di un pizzaiolo, Marcello D’Erasmo, nella Gourmet Arena tra i migliori chef italiani e internazionali.

Pizza fritta al forno, al nero di seppia di Marcello D'Erasmo (foto di Monica Bergomi)

Pizza fritta al forno, al nero di seppia di Marcello D’Erasmo (foto di Monica Bergomi)

 

Focaccia con stracciatella di bufala, brodo e tartufo bianco dei monti Sibillini (foto di Alessia Bianchi)

Focaccia con stracciatella di bufala, brodo e tartufo bianco dei monti Sibillini (foto di Alessia Bianchi)


Nel pomeriggio ci si è spostati nella Gourmet Arena dove davanti a blogger, giornalisti specializzati ed esperti, Marcello D’Erasmo, titolare della Pizzeria Mamma Rosa di Ortezzano, ha stupito i presenti, nel corso della sua partecipazione allo Chef’s Challence riservato ai migliori chef italiani e internazionali (per la prima volta, grazie al rapporto di collaborazione instaurato tra Merano e Fermo è stato ammesso anche un pizzaiolo) presenti a Merano per il Wine Festival. Sul tavolo due creazioni: una pizza al nero di seppia ed una focaccia al tartufo bianco dei sibillini. Anche qui, applausi e guance piene.


Marcello D'Erasmo al Wine Festival di Merano

Leggi la news su “Le Cinque Erbe” di Daniela Vettori

Pin It

Informazioni su Pizzeria Mamma Rosa

A Ortezzano (FM), il forno a legna di Marcello D'Erasmo campione del mondo della pizza napoletana STG sforna solo capolavori sotto ai 35 cm: cornicione perfetto privo di bolle carbonizzate, alveolatura idem, sapore dell’impasto eccellente, netto di farina, ottimo pomodoro. In perfetto stile napoletano, ma abbinate a eccellenze del territorio, come nero di seppia, pesche della Valdaso o Viccotto.