Pizzeria Mamma Rosa


Informazioni su Pizzeria Mamma Rosa

A Ortezzano (FM), il forno a legna di Marcello D'Erasmo campione del mondo della pizza napoletana STG sforna solo capolavori sotto ai 35 cm: cornicione perfetto privo di bolle carbonizzate, alveolatura idem, sapore dell’impasto eccellente, netto di farina, ottimo pomodoro. In perfetto stile napoletano, ma abbinate a eccellenze del territorio, come nero di seppia, pesche della Valdaso o Viccotto.

Valentina D'Erasmo - Pizza Nero di Seppia

Valentina D’Erasmo – Pizza Nero di Seppia

Valentina D’Erasmo ha partecipato al video concorso “Vide’O pizza quant’è bella” edizione 2015 e ha presentato la sua pizza che ha chiamato NERO DI SEPPIA. Il video può essere visto al seguente link: www.pizzafood.tv/video-pizza/valentina-derasmo-nero-di-seppia . Per far vincere Valentina basta cliccare sul cuoricino (il “Like” o “mi piace”)  che compare […]


Pizzeria Mamma Rosa Marcello d'Erasmo Merano Wine Fest 2014

Merano Wine Festival 2014: Marcello D’Erasmo è il primo “pizzaiuolo” allo Chef’s Challenge

MERANO – Sold out il primo giorno, sold out il secondo, il Merano wine festival si conferma l’appuntamento d’elite più importante dei festival del vino. “Siete una Bentley” ha ribadito Oscar Farinetti, patron di Eataly, all’inaugurazione della tre giorni. Giunto alla 23eima edizione, il Festival parla anche fermano, grazie alle […]


Cerimonia di assegnazione tre spicchi gambero rosso

Mamma Rosa vince “I Tre Spicchi” Gambero Rosso

Il Gambero Rosso premia Mamma Rosa per “La migliore pizza al piatto napoletana”. La pizzeria di di Ortezzano – Marche – è inserita nell’edizione 2014 di “Pizzerie d’Italia”. Di seguito la recensione Gambero Rosso: Il PIZZAIOLO. Marcello D’Erasmo è fiero ambasciatore della pizza napoletana in terra marchigiana. Purista del genere, […]


Mamma Rosa pro terremotati Emilia Romagna

Mamma Rosa in un evento di solidarietà in favore delle popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto. L’incasso della manifestazione “Turismo e Tradizione” tenutasi il 5 Luglio 2012 è stato devoluto al Comune di Mirandola. Un piccolo contributo in segno di amicizia e vicinanza alle popolazioni così duramente colpite.